Argenterie Stato Pontificio

E’ un percorso di approfondimento molto avanzato
che fa parte di una serie di studi sulle Argenterie Antiche italiane ed europee.

A Chi è Rivolto il Corso ai periti e agli operatori di mercato, come pure ai collezionisti ed amatori.

Obiettivi Fondamentali Arricchire la propria conoscenza grazie ad un percorso di studi pressoché inediti sulle normative che hanno regolamentato la produzione e commercio delle argenterie dello Stato Pontificio tra il XVII ed il XIX secolo.

Le lezioni, brevi ma intense, affrontano minuziosamente anche i vari modelli di manufatti d’argento dal punto di vista artistico e funzionale, come pure il controverso aspetto delle punzonature autentiche e contraffatte e di quelle stratificate che si accumulano sugli oggetti nel corso delle varie vicende storiche, quando mutano le rispettive amministrazioni in carica.

Mezzi e Metodi di Insegnamento Il vastissimo materiale didattico digitalizzato a colori verrà proiettato, con i necessari ingrandimenti, su uno schermo di ampie dimensioni.

 

I marchi saranno illustrati nella loro composizione originaria, in serie stratificate o meno, con frequenti rappresentazioni fotografiche di confronto.

Le lezioni sono accompagnate da un aggiornato manuale preparato dai docenti (non sono escluse esercitazioni pratiche con argenterie pontificie).

Chi sono i Docenti – Roberto Piazza e Marina Barbara Fortunat sono due ricercatori specialisti, che da svariati decenni si dedicano allo studio delle Argenterie antiche e moderne europee, creando anche corsi di formazione di base per periti e consulenti e corsi di specializzazione molto avanzata sulle antichità d’argento di vari territori europei (Regno Unito, Francia, Italia, ecc…).

Durata e Sede delle Lezioni Il corso, strutturato in un modulo di 24 ore, è a numero chiuso ed è ripartito in 4 lezioni di 6 ore cadauna.

Al  termine del ciclo di studi verrà consegnato un attestato di partecipazione.

Qualora non venisse raggiunto il numero minimo di iscrizioni il corso non avrà luogo e le quote versate saranno integralmente restituite.